martedì 20 aprile 2021, ore
HOME
IL COMMENTO - Bucchi: "Vedrei bene Berardi nell'Atalanta, nel Napoli o nel Milan"
03.03.2021 14:57

A Radio Punto Nuovo nel corso di Punto Nuovo Sport Show è intervenuto Cristian Bucchi: "Crotone? Credo che bisogna in una situazione del genere essere convinti al 100% da tutte le parti. l'allenatore deve crederci anche se è quasi impossibile, deve averci un lumicino di speranza per sposare questa causa. Sulla chiacchierata che ho avuto con il Crotone, ci siamo trovati sulle motivazioni ma non sulla programmazione. Non parlo di contratto, ma anche di un discorso futuro. Andare a Crotone in questo momento non è facilissimo. Per questo ho preferito declinare, nel percorso di un allenatore come quello di un calciatore ci sono delle tappe degli incontri fondamentali, ci sono dei momenti in cui avvengono certi incontri. Credo di aver incontrato le persone giuste ma nei momenti sbagliati. Così mi è successo a Sassuolo nel post Di Francesco, così come a Benevento ed Empoli, quando ero a tre punti dal secondo posto. Sassuolo-Napoli? Il Sassuolo sarà più aggressivo, il Napoli dovrà aspettare un pochino. La differenza la fanno le qualità degli attaccanti, senza Osimhen cambia lo scenario. Caputo può mettere in difficoltà il Napoli con la sua velocità, se togli 10 15 metri di profondità non sbagli in una gara del genere. Rino avrà tutte le possibilità di poter scegliere e spero per Rino che Ghoulam sia tornato. Credo che sia questa è una notizia bellissima per il Napoli. Hysaj per limitare Berardi? Assolutamente sì, Berardi è un grande giocatore e quando ti punta quasi sempre ti supera per andare sul piede forte. La valutazione finale la fai sempre in base alla tua squadra. Gattuso sta capendo i punti forti del suo avversario per farlo girare su quelli deboli. Berardi è un ragazzo molto taciturno, molto introverso: non ha mai avuto la forza, la voglia di spezzare quel cordone che si è creato con il Sassuolo. La famiglia Squinzi lo ha sempre coccolato, era il protetto di patron Squinzi. Se hai l'ambizione di Politano allora fai un salto oppure ti fai coccolare dove sei in un ambiente protetto e sai che non avrei problemi contrattuali, a livello ambientale nessuno ti romperà le scatole. A me piacerebbe che Berardi trovarsi a questo punto di rottura che uscisse dalla sua comfort zone. Me lo auguro per lui e per il calcio italiano. Domenico è un grande atleta, ha un calcio incredibile, bravo anche di testa. Duttile e molto intelligente, lo vedrei bene nell'Atalanta o nel Napoli o nel Milan. Meglio io o il Pampa? Calcisticamente meglio io, lui aveva una struttura e nel gioco aereo superiore".

ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>