mercoledì 25 maggio 2022, ore
HOME
MILAN - Pioli: "Ibra sta bene, la Juve è in ottima forma"
22.01.2022 14:48 Fonte: Sport Mediaset

Obiettivo rialzare subito la testa. Questo l'imperativo del Milan, dopo la sconfitta-beffa contro lo Spezia e il clamoroso errore dell'arbitro Serra, per non perdere altro terreno nella corsa per lo scudetto. Servirà una grande prova per i rossoneri, perché la riscossa deve ripartire dalla Juve, avversario di domani sera a San Siro. Pioli ritrova Romagnoli, guarito dal Covid, al centro della difesa e recupera Tonali dopo il turno di squalifica.

 

LE PAROLE DEL MISTER

 

Come arriva il Milan alla partita di domani contro la Juve?
"La Juventus è partita non bene ma adesso è in ottima forma. La Juve sta dimostrando la sua forza, è imbattuta da 8-9 partite e sta cercando di recuperare punti, è la quinta in classifica. Riuscire a vincere domani sarebbe molto importante. Non sarà sufficiente fare una prestazione normale ma servirà una gara di livello alto. E ne abbiamo la possibilità".

 

E' una partita chiave?
"E' una partita importante ma non decisiva. Riuscire a vincere domani sarebbe molto importante per la nostra classifica. Romagnoli, Calabria e Bennacer sono rientri importanti, Zlatan sta bene. Siamo tutti pronti".

 

Theo ha detto che lei è l'allenatore più importante della sua carriera...
"Un allenatore deve far crescere i giocatori a sua disposizione. Una delle mie responsabilità è fare esprimere al massimo i miei calciatori. Il nostro è un rapporto dare per avere".

 

Ibra nel ruolo di trequartista?
"Abbiamo i nostri equilibri. Non ora e non a inizio partita, a partita in corso può essere una soluzione". 

 

Sul momento di Brahim Diaz
"Ha avuto un calo prima della sosta. Ora ha la gamba fresca. Non sempre nelle ultime partite è stato decisivo con la palla, ma spesso senza palla. Mi aspetto giocate decisive da lui"

 

Quali sono le armi del Milan per superare Inter e Juve?
"Abbiamo tante qualità, soprattutto a livello tecnico e di mentalità. Giochiamo con grande energia e vitalità. Poi ci sono delle difficoltà, ma si possono superare se si gioca da squadra".

 

Novità di mercato dopo la sconfitta con lo Spezia?
"Una partita non ci fa cambiare un giudizio sui calciatori. Se ci sarà la possibilità di migliorare l'organico lo faremo, ma quello che conta è la partita di domani. Il club si è sempre dimostrato ambizioso e pronto a cogliere le opportunità. L'infortunio di Tomori ci ha messo un po' in difficoltà ma sono molto contento dei miei giocatori. Tomori tornerà presto".

 

L'arbitro potrebbe essere poco sereno?
"Non deve succedere. Domani è un'altra partita e si parte da 0-0. L'arbitro dovrà cercare di arbitrare nel modo migliore possibili, con grande serietà, capacità e serenità".

 

Che settimana è stata post Spezia?
"Una settimana di lavoro intenso, in campo e al video per vederci più precisi e determinati. Domani mi aspetto il massimo. Se vogliamo ottenere l'eccellenza serve uno sforzo superiore".

 

Non ha mai battuto Allegri...
"Dovrei guardare troppo indietro. Domani sarà un'altra partita. È un dato negativo da cambiare immediatamente".

 

Tonali è mancato al Milan?
"La sua maturazione non è terminata, sta lavorando tanto per crescere. Capitano del presente o del futuro? Ho tanti giocatori attaccati a ciò che facciamo: non è importante chi porta la fascia".

 

Rebic sempre in gol con la Juve con Leao?
"Siamo aperti a ogni soluzione, ma al momento in queste posizioni o gioca uno o l'altro dall'inizio".

ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>